ULTIMI ARTICOLI

Consigli per il benessere delle gambe. Varicosità o Teleangectasie. Cosa Fare?

Il termine medico corretto è teleangectasie. Si tratta di piccolissime venuzze che misurano meno di 1 mm di diametro, di colore rosso, bluastro o violetto, presenti soprattutto a livello degli arti inferiori. Talvolta possono trovarsi anche in altre zone: viso, nuca, fondoschiena.

Eliminare le vene varicose la tecnica della scleromousse eco-guidata

Il Dr. Elia Diaco di Catanzaro ed il Dr. Gianluigi Rosi di Perugia ci hanno rilasciato un’intervista in cui illustrano un nuovo rimedio alla patologia delle vene varicose, non invasivo, che seguono dal 2003: la scleroterapia mousse eco-guidata.

Trattamento Scleromousse Prima e Dopo

Immagini Prima e Dopo del trattamento delle vene varicose con la tecnica della scleromousse .

Vene Varicose: adesso c’è la scleromousse

E’ noto che le varici, fin dalle loro più sottili espressioni, i cosidetti capillari, sono conseguenti a “cattiva stoffa venosa”, cioè hanno pareti deboli, sottili e fragili.

10 Regole: per vivere bene e prendersi cura delle Vostre Vene.

La pesantezza delle gambe la sera, il gonfiore, i crampi ed i dolori notturni, la fragilità capillare, il dolore al cammino in salita, delle macchie blu sulle gambe..

Vene Varicose: quali rischi per la gravidanza?

Risponde il Dott. Gianluigi Rosi: In particolare durtante il V-VI mese, quando il feto inizia a svolgere una compressione sulle strutture…

Il ruolo della scleroterapia nella cura delle vene

Predisposizione alle varici può essere rivelata anche dalla facilità all’ecchimosi. E’ noto infatti che le varici, fin dalle loro più sottili espressioni, i cosidetti capillari…

Vene varicose, è la stagione per intervenire

Predisposizione alle varici può essere rivelata anche dalla facilità all’ecchimosi. E’ noto infatti che le varici, fin dalle loro più sottili espressioni, i cosidetti capillari…

Non serve il bisturi per eliminare le vene varicose

L’estate è alle porte e come ogni anno si ripropone il dramma delle gambe da scoprire. Ho appena compiuto 40 anni e potrei definirmi una donna…

L’estate mette a dura prova le gambe

Predisposizione alle varici può essere rivelata anche dalla facilità all’ecchimosi. E’ noto infatti che le varici, fin dalle loro più sottili espressioni, i cosidetti capillari…

Vene Varicosa: Quando intervenire

Tenicamente si definisce sfiancamento della parete venosa. Per le donne – netta maggioranza tra i malati – sono più note come vene varicose, microvarici o capillari …

10 REGOLE PER VIVERE BENE E PRENDERSI CURA DELLE VOSTRE VENE, ARTERIE E VASI LINFATICI

La pesantezza delle gambe la sera, il gonfiore, i crampi ed i dolori notturni, la fragilità capillare, la cellulite, il dolore al cammino in salita, delle macchie blu sulle gambe, il senso di freddo alle mani e piedi , valori elevati di colesterolo, dei trigliceridi, della glicemia e della omocistinemia possono essere i primi disturbi che potrete accusare durante la vostra giornata o potrete leggere nei referti degli esami del sangue.
Questi sintomi potranno essere l’anticamera della insufficienza venosa, arteriosa e linfatica.

  1. Stop alla vita sedentaria : cercare di non rimanere per troppo tempo seduti o in piedi fermi, muovere le Vostre gambe, il più possibile durante la giornata “attivare la pompa veno-arteriosa plantare” se siete costretti a letto per es. per una influenza muovete le gambe ogni 15 minuti e posizionate le gambe più in alto del cuore posizionando un cuscino sotto al materasso;
  2. Non esporre troppo le gambe al caldo: sia ai raggi solari che a fonti di calore specie se avete molte vene varicose comunque cercate sempre un contrasto caldo freddo al fine di stimolare la circolazione.
  3. Le scarpe devono essere comode: con un tacco tra i 3 ed i 5 cm , cercare sempre di camminare facendo rotolare il passo e non utilizzate scarpe strette specie se avete il diabete da oltre 10 anni.
  4. Mangiar Sano e Mangiar bene: evitare il sovrappeso e l’obesità affaticheranno le vostre gambe che sono fatte per portare il vostro normo peso, arricchire la vostra dieta di verdure, frutta, cereali, proteine animali tre volte a settimana, acidi grassi insaturi e un bicchiere di vino al giorno;
  5. L’ Esercizio fisico come stile di vita : vi deve coinvolgere non siate pigri, cercate di camminare 45 minuti tre volte a settimana con un passo progressivo che potrà andare dai 60 ai 120 passi al minuto !! cercate se potete di fare anche una corsa leggera. (chiedetemi un programma di allenamento 11).
  6. Attenzione ai traumi delle gambe: possono essere pericolosi per trombosi venose o sanguinamenti, cercate di porre attenzione a traumi esterni e se avete dolori al polpaccio o una vena arrossata e dura, dopo un trauma consultate subito in vostro medico.
  7. Il fumo solo di qualità e non di quantità (3 sigarette al giorno o un sigaro dopo i pasti) senza aspirarlo , ostruisce le vostre arterie, i fumatori possono iniziare ad avere dolore al cammino in particolare modo in salita. Non associare il fumo alla terapia estro progestinica puo far venire una trombosi venosa profonda.
  8. La stitichezza non deve esserci bisogna andare di corpo tutti i giorni utilizzate le fibre naturali (gum e lo psyllium) mai la senna è un lassativo, bevete circa 1,5 lt di acqua al giorno e fate esercizio fisico;
  9. La calza elastica è il Tuo amico deve essere portata con una compressione da 10 fino a 18 mmHg come gambaletto , autoreggente alla coscia o collant, specie se fai un lavoro sedentario molto in piedi o troppo seduto.
  10. Al mare camminate per 45 minuti con l’acqua fino alla coscia è un linfodrenaggio ed un massaggio venoso insostituibile, non esponete le gambe al sole per oltre 15 minuti senza rinfrescarle.

CONTATTACI

Centri Medici per visite e trattamenti

Nord
Milano:  Poliambulatorio SMC San Babila, Galleria Passarella 1;

Centro

Roma:  Centro Medico Parioli , Via P. Tacchini 24;
Latina:  Poliambulatorio Medico, Via nervi, Centro Commerciale Fiori, Torre Gigli;
Perugia:  Poliambulatorio Medico Sant’Anna, Via Fonti Coperte 38 E;
Macerata:  Fisio Sport Medical Center, Via Giovan Battista Velluti 108;
Terni:  Servizi Sanitari, Via C. Battisti 36;

Sud

Bari:  Anthea Hospital, Via C. Rosalba 35;
Reggio Calabria:  Istituto de Blasi, Via Prolungamento del Torrione 25;
Amantea, Campora San Giovanni:  Life Center Via delle Orchidee;

Umbria:

Spoleto, Orvieto, Todi, Bastia Umbra, Citta di Castello;

Per Tutte le Informazioni e Prenotazioni nr. Centralizzato:

Tel. 3348187387 opp. 337640061 (linea diretta dr. Gianluigi Rosi)